IL PAPA' CHE HA COSTRUITO LA CASA PER RAGAZZI AUTISTICI

  

«Laggiù dove finisce il giardino di Casa Sebastiano, adesso c’è una montagna di terra: è lì che quando troveremo i fondi costruiremo delle casette con otto-nove appartamenti per dare anche ai ragazzi autistici un futuro indipendente». Giovanni Coletti, 58 anni, imprenditore di Mollaro in Val di Non, è da sempre abituato a guardare oltre gli ostacoli. Lo ha fatto il giorno in cui, a metà degli anni ’80, lui dipendente di una ditta del comparto meccanico, ha deciso di fare il salto, mettendosi in proprio e creando nel garage sotto casa la “Tama”, un’azienda con stabilimenti oggi anche all’estero, specializzata inizialmente nel montaggio e nella manutenzione di impianti per la depurazione dell’aria; adesso anche nella produzione delle apparecchiature. Ha saputo guardare oltre il mondo che improvvisamente gli cadeva addosso, il giorno in cui i medici dissero che Martina e Roberta, le gemelle tanto desiderate e che oggi hanno 28 anni, soffrivano di autismo. Quella “parola” spiegava perché le due bimbe erano diverse dai coetanei.

Leggi articolo intero

BACK
TOP